Requisiti per trasferirsi a Cipro

Vivere a Cipro per un pensionato italiano oggi è vantaggioso fiscalmente. Oggi esiste un regime agevolato: “Income Tax Cipriota

La DLG STARTUP, ramo operativo della DLG Academy S.r.l., offre ai pensionati italiani, tramite i suoi collaboratori ed i suoi professionisti, avvocati, commercialisti e tributaristi europei, tutta la consulenza necessaria per trasferirsi a Cipro ed ottenere le agevolazioni fiscali previste per gli stranieri.

L’Italia e la Repubblica di Cipro, hanno sottoscritto una convenzione contro la doppia tassazione. Questo significa che, alla luce della convenzione stipulata a Nicosia il 04.06.2009 ( legge 3 maggio 2010 n 70) fra Italia e Cipro, un pensionato italiano non pagherà le tasse in Italia, ma solo nella Repubblica di Cipro, a patto che: sia presente a Cipro per almeno 183 giorni l’anno, anche non continuativi.

Quindi, anche i pensionati italiani, o comunque tutti i pensionati dei Paesi dell’Unione Europea che decidono di trasferirsi in a Cipro possono essere sottoposti al regime agevolato previsto dalla “Income Tax Cipriota” e non pagare le tasse nel proprio Paese d’origine.

Trasferirsi a Cipro

I pensionati italiani che vivono a Cipro oggi sono tanti. Trasferirsi a Cipro…, significa vivere in un paese ricco di storia e di bellezze naturali, a poche ore di volo dall’Italia.

Le sue spiagge bianche e le calette godono di un invidiabile primato:

ben 57 tra esse, possono fregiarsi del prestigioso vessillo della Bandiera Blu Europea, la severa certificazione ambientale internazionale rilasciata dalla FEE (Fondazione per l’Educazione Ambientale) l’organizzazione internazionale non governativa e non-profit con sede in Danimarca, riconosciuta dall’ UNESCO.

Cipro oltre alle sue bellezze naturali, il mare incontaminato ed il clima mite, offre ai pensionati che vogliano trasferirsi per almeno 183 giorni all’anno, anche non consecutivi, ingenti vantaggi fiscali.

A ciò si aggiunge un altro significativo fattore: il costo della vita a Cipro.

Cipro, infatti rimane ancora una località economica, il cui costo della vita è inferiore rispetto alle principali città italiane ed europee. Potrete, per esempio, ottenere un trilocale a circa 500 € al mese, godervi un’incantevole serata deliziandovi con una cena a base di pesce senza oltrepassare i 30 € a coppia, o rilassarvi sorseggiando una pinta di birra artigianale cipriota a meno di 1,5 €.

La DLG STARTUP, ramo operativo della DLG Academy S.r.l., in collaborazioni con i propri professionisti altamente qualificati quali avvocati, tributaristi e commercialisti europei, ha elaborato un breve vademecum informativo, relativo alle agevolazioni fiscali e consigli pratici per i pensionati che vogliano vivere a Cipro.

I vantaggi fiscali a Cipro

I vantaggi fiscali a Cipro sono notevoli e la tassazione è molto bassa rispetto a quella italiana

Cipro è un paradiso anche dal punto di vista fiscale per i pensionati italiani che decidono di trasferire la loro residenza anche non abituale nell’isola per almeno 183 giorni all’anno anche non continuativi.

Infatti, è uno dei Paesi con i quali L’Italia ha stipulato la convenzione internazionale sul divieto di doppia tassazione grazie alla legge 3 maggio 2010 n 70.

Ai pensionati italiani che decidono di trasferirsi a Cipro, il governo cipriota applicherà la seguente tassazione:

  • I pensionati italiani con un reddito da pensione mensile superiore a € 3420 saranno soggetti ad una tassazione secca del 5% .
  • Invece, tutti i pensionati italiani con un reddito da pensione mensile inferiore a 3420 non pagheranno tasse.

È doveroso precisare che il governo Cipriota per far fronte alla crisi nazionale ha introdotto per gli anni 2014/2016 una tassazione netta nazionale secondo i seguenti scaglioni reddituali:

Pensione Lorda Mensile Aliquota di Tassazione
Da € 0 a € 1.500 0%
Da € 1.501 a € 2.500 2,5% (min. 10€)
Da € 2.501 a € 3.500 3%
Oltre   € 3.500 3,5%

Il che significa, che nella peggiore delle ipotesi il pensionato italiano sarebbe sottoposto alla seguente aliquota fiscale: 5% + il 3,5% = 8,5 %.

Un vantaggio fiscale enorme, se si considera che in Italia un pensionato con una pensione mensile superiore ad € 3420 è soggetto ad un’aliquota fiscale IRPEF pari al 38% in su. È inoltre possibile che a fine anno 2016 il governo cipriota torni ad applicare la semplice aliquota del 5%. In questo caso la tassazione sarebbe ancora più bassa.

La DLG STARTUP, ramo operativo della società DLG Academy S.r.l., annovera al suo interno un team di avvocati, commercialisti e fiscalisti, ampiamente specializzato in diritto internazionale, in grado di assistere il cliente che decidesse di trasferirsi a Cipro.