Le agevolazioni fiscali per chi è emigrato all’estero

Il pensionato italiano emigrato all’estero può beneficiare dell’aliquota ridotta per l’acquisto della prima abitazione situata in qualsiasi Comune d’Italia.

Infatti, in base alla normativa italiana, il cittadino italiano che decide di fissare la sua residenza all’estero, può acquistare un’ appartamento, con le agevolazioni della prima casa, a condizione che lo stesso pensionato italiano con la residenza in Portogallo, Cipro, Bulgaria, o comunque all’estero, non possegga in Italia altri appartamenti acquistati con le agevolazioni della prima casa.

Il pensionato che fissa la sua residenza in Portogallo, Cipro, Bulgaria o comunque all’estero dovrà iscriversi all’ AIRE (ANAGRAFE ITALIANI RESIDENTI ESTERO).

Il pensionato italiano residente all’estero per continuare a beneficiare delle agevolazioni – prima casa– non dovrà neppure produrre all’agenzia delle entrate il certificato AIRE. Infatti, è sufficiente un’autocertificazione.